mercoledì 9 febbraio 2011

Badde Lontana


Badde lontana (Strinna - Costa)
 Sutta su chelu de fizzu meu
como si cantat finzas tres dies
badde lontana, badde 'e Larentu
solu deo piango pensende a tie

molthu mi l'hasa chena pietade
cun d'una rocca furada a Deu
badde lontana, badde 'e Larentu
comente fatto a ti perdonare

zente allegra e bella festa
poetese in donzi domo
chelzo cantare, chelzo pregare
ma non m'aschultada su coro meu

dammi sa manu Santu Larentu
deo so gherrende intro a mie
dammi sa manu chi so gherrende
faghemi isperare umpare a tie

dammi sa manu Santu Larentu
deo so gherrende intro a mie
dammi sa manu chi so peldende
faghemi isperare umpare a tie
Badde lontana - traduzione
 Sotto il cielo di figlio mio
ora si canta fino a tre giorni
valle lontana, valle di Lorenzo
solo io piango pensando a te

me l'hai ucciso senza pieta'
con una roccia rubata a Dio
valle lontana, valle di Lorenzo
come faccio a perdonarti

gente allegra e bella festa
poeti in ogni casa
voglio cantare, voglio pregare
ma non mi ascolta il cuore mio

dammi la mano San Lorenzo
io sono in lotta con me stesso
dammi la mano che sto lottando
fammi sperare insieme a te

dammi la mano San Lorenzo
io sono in lotta con me stesso
dammi la mano che sto perdendo
fammi sperare insieme a te

1 commento:

  1. Bella questa campagna, si sente il profumo della terra!

    RispondiElimina